SOTIRIOS F. DROKALOS

Dottore in Relazioni Internazionali - Scrittore

SAGGI

In questa sezione potete informarvi di miei saggi su Storia e Relazioni internazionali pubblicati in riviste specializzate, e comprarli in forma elettronica.

book cover

«LA CADUTA DI SAN GIOVANNI D'ACRI. LA FINE DEGLI STATI CROCIATI (1291)»

Στρατιωτική Ιστορία (Storia Militare), marzo 2016, pag. 34-45

L'avvento del sultanato mamelucco e la sua offensiva contro i rimanenti stati latini dell'Oriente, che finì alla loro eliminazione definitiva dopo la caduta di San Giovanni d'Acri nel 1291. Vengono raccontati gli eventi che portarono all'attacco contro l'ultima grande città dei crociati, e in dettaglio l'assedio finale, il quale consiste in un importante capitolo della storia militare medievale e dei valori cavallereschi.

book cover

«QUESTIONE MEDIORIENTALE 1967-1979. UNA FASE CRITICA DI UN PROBLEMA IRRISOLTO»

Ιστορικά Θέματα (Argomenti Storici), febbraio 2016, pag. 84-97

In questo studio viene raccontato e analizzato il conflitto arabo-israeliano, precisamente per quanto riguarda gli eventi accaduti tra gli anni 1967 e 1979, ossia a partire dalla guerra dei sei giorni fino al trattato di pace tra Israele ed Egitto firmato a Washington. La formazione di quello che sarebbe stato l'ordine internazionale mediorientale per i successivi tre decenni, nel quadro dell'antagonismo globale tra USA e URSS.

book cover

«SEKIGAHARA 1600. LA PIÙ GRANDE BATTAGLIA DEI SAMURAI»

Στρατιωτική Ιστορία (Storia Militare), novembre 2015, pag. 56-67

Il racconto dell'ultima fase della Sengoku Jidai, «l'era delle guerre continue» della storia nipponica, concluso con la grande battaglia di Sekigahara e l'unificazione finale del paese sotto un potere unico. La costruzione dei due grandi schieramenti politico-militari avversari, le loro strategie, e infine l'esposizione dettagliata della battaglia stessa.

book cover

«GUERRA SOCIALE. IL PASSAGGIO DI ROMA DALL'EGEMONIA ALL'IMPERO (90-87 A.C.)»

Στρατιωτική Ιστορία (Storia Militare), settembre 2015, pag. 44-53

La rivolta di una serie di tribù italiche contro il dominio romano, che si concluse con la vittoria militare di Roma e la concessione della cittadinanza romana a tutti gli abitanti della penisola. Nel testo viene raccontata la guerra dal punto di vista strategico e operativo, ma anche il conflitto politico interno, fra la fazione riformista della politica romana e quella contraria all'apertura del sistema politico e sociale romano verso popolazioni più larghe dell'impero.

book cover

«LA MODERNA SCUOLA REALISTA DELLE RELAZIONI INTERNAZIONALI»

Ιστορικά Θέματα, (Argomenti Storici), agosto 2015, pag. 54-67

Un saggio che presenta i principi basilari della scuola realista delle relazioni internazionali, con riferimento particolare alle teorie fondamentali di tre fra i più importanti teorici realisti, ossia Hans Morgenthau, Kenneth Waltz e John Mearsheimer. Le tesi del realismo sulla natura delle relazioni internazionali, le cause della guerra e dell'imperialismo, e le sue critiche verso altre scuole di pensiero politico internazionalista.

book cover

«ANTIMACEDONI E FILOMACEDONI. LA POLITICA ESTERA DI ATENE AI TEMPI DI FILIPPO II»

Ιστορικά Θέματα (Argomenti Storici), febbraio 2015, pag. 100-113

Un saggio sulle visioni contrarie di politica estera e i conflitti politici interni che sconvolsero la democrazia ateniese, di fronte all'avvento della potenza macedone nella seconda metà del quarto secolo a.C. e la conseguente minaccia per l'impero di Atene. Le opinioni dei due schieramenti ateniesi contrapposti, quello antimacedone e quello filomacedone, e l'evoluzione politica che decise la prevalenza del primo e la guerra contro il re Filippo di Macedonia. Lo scontro tra i due leader carismatici, Demostene come difensore dell'impero ateniese e Filippo II come fondatore di una nuova grande potenza, per l'egemonia nel mondo greco e il Mediterraneo orientale.

book cover

«LA GRANDE STRATEGIA DEGLI STATI UNITI. DALL'ISOLAZIONISMO ALLA DOMINAZIONE GLOBALE»

Στρατιωτική Ιστορία (Storia Militare), gennaio 2015, pag. 48-61

Una presentazione sintetica delle dottrine di base seguite dalla politica estera statunitense. L'isolazionismo e la dottrina Monroe del secolo XIX, l'idealismo liberale e pacifista di Woodrow Wilson, il superamento definitivo dell'isolazionismo durante le amministrazioni Roosevelt e la Seconda guerra mondiale. E dunque la strategia del contenimento durante la Guerra fredda e infine l'espansione della democrazia e l'ecumenismo dei diritti umani come strategia di dominazione globale.